PES 2018 avrà una gatta da pelare non indifferente per via delle prossime competizioni internazionali. Da una parte, Konami può ancora vantare gli accordi in esclusiva presi con l’UEFA e validi fino al 2018, grazie ai quali sarà nuovamente possibile giocare alle storiche Champions League ed Europa League con le piene licenze ufficiali per entrambe le competizioni.

Viceversa, nessun accordo è stato ancora annunciato per quanto riguarda la Bundesliga tedesca o la Serie A, ancora una volta legate alla concessione di licenze da parte dei singoli club. Per quanto riguarda le competizioni dedicate alle nazionali di calcio, invece, la strada in questo caso sarà tutta in salita: dopo il buon successo del DLC gratuito rilasciato lo scorso anno e dedicato agli Europei 2016, legati comunque alla licenza UEFA, con i prossimi mondiali di calcio 2018 non sarà affatto facile ottenere un supporto ufficiale, destinato con ogni probabilità proprio a FIFA 18.

Passando alle possibili novità che potranno vedere la luce in PES 2018 dal punto di vista di modalità e di gameplay, sembra che Konami voglia puntare ancora una volta alla sostanza più che alla forma. Ciò significa che esperimenti come il giù citato story mode visto in FIFA 17 difficilmente potranno essere introdotti anche da Konami nel nuovo progetto, dando maggior risalto e profondità ai fiori all’occhiello della serie come le infinite possibilità di personalizzazione e di strategia, unite ad un gameplay già di per sé molto solido. Questo vanterà ulteriori miglioramenti nel controllo palla, con l’introduzione del nuovo sistema Real Touch +, che permetterà un controllo totale andando a selezionare ogni singola parte del corpo per determinare un impatto realistico con il pallone. Sicuramente grande attenzione sarà riservata anche al rinnovamento della modalità My Club, con nuove possibilità offerte dai giocatori storici e dagli eventi speciali durante tutta la prossima stagione. Una novità assoluta, invece, è rappresentata dalle nuove possibilità online grazie all’introduzione di una modalità cooperativa, che permetterà di giocare partite e competizioni in modalità 2 contro 2 o 3 contro 3.

Anche dal punto di vista grafico, PES 2018 compirà dei grossi passi in avanti, con un’evoluzione del Fox Engine che porterà ad un nuovo sistema di illuminazione e riproduzione dei campi di gioco, grazie alla nuova tecnologia Real Capture. Questa si basa sulla scansione di oltre 20.000 elementi all’interno dei celebri Camp Nou e Signal Iduna Park, garnatendo una resa qualitativa eccellente anche per il più piccolo particolare.

Infine, una questione molto importante e richiesta a gran voce dagli appassionati riguarda il comparto tecnico ed in particolar modo il trattamento che sarà riservato all’edizione PC di PES 2018. In questo senso, Konami ha dichiarato ufficialmente un lavoro molto approfondito per migliorare qualitativamente questa versione del titolo, soprattutto dal punto di vista grafico. Pur mancando una conferma veramente definitiva, la software house nipponica ha dichiarato che l’edizione PC si allineerà qualitativamente alle altre piattaforme di ultima generazione, senza tuttavia specificare se verrà sfruttato il medesimo motore grafico in tutto e per tutto.